19:31
0
TUTTE LE FOTO

ATTENZIONE!! 
Il sentiero della Valle Majelama è interdetto dal 15 Febbraio al 15 Agosto

Partenza dall'imbocco della Valle Majelama, alla fine della strada asfaltata proveniente da Forme.
La fine della strada asfaltata

Si entra nella Valle Majelama; dopo circa 3Km si trova sulla destra la deviazione che, con un tratto di ripida salita, porta all'imbocco del Vallone della Genzana.

L'alta valle Majelama vista dai pressi dell'imbocco del Vallone della Genzana
Superato il primo, ripido gradino, intorno ai 1750 metri di quota si incontra sulla destra un poco evidente sentierino che porta in breve proprio sul filo di cresta della Costa Stellata.

L'imbocco del Vallone della Genzana
L'inizio della cresta della Costa Stellata
Si segue per ripide tracce di sentiero integralmente il filo di cresta fino ai 2177 m del Capo di Pezza.

La croce sul Capo di Pezza

La croce del Capo di Pezza. Sullo sfondo a destra la Punta Trieste
A questo punto si devia nettamente a destra (Nord-NordEst) e si scende ai 2068 metri del Vado di Castellaneta, per poi risalire subito più in là ai 2182 metri della Costa della Tavola.

Il Vado di Castellaneta
Dalla Costa della Tavola la cresta piega verso Est; si scende un centinaio di metri e si risale sulla Cimata della Cerasa (2159 m). Ancora una discesa e una risalita sul Costone della Cerasa (2119 metri) completano il percorso della cresta intorno alla testata del Vallone della Genzana.
La cresta si abbandona al valico di Roscia Grande, dove si prende la mulattiera che scende nel Vallone della Genzana e riporta, percorrendo tutto il vallone alla Valle Majelama.

Il Vallone della Genzana visto da poco sotto il Vado di Roscia Grande


TUTTE LE FOTO

0 commenti:

Posta un commento