19:42
2
TUTTE LE FOTO

Tracciato in formato GPX
Tracciato in formato KMZ

Si lascia l'auto in prossimità della chiesetta di San Michele, sulla riva nord del Lago del Matese.

Il lago del Matese

La piramide sommitale del Miletto spicca sul massiccio del Matese

Si seguono i segni del sentiero che risale il vallone verso Nord (Vallone di San Massimo). A 1400 metri di quota si giunge a una spianata chiusa dalle bastionate del Colle del Monaco e del Monte Crocetta.

Il Monte Crocetta con la Valle dell'Esule a destra

Si punta alla sella posta tra queste due elevazioni e prima di raggiungerla si piega a sinistra puntando la cima del Colle del Monaco. Si segue verso Ovest la fila di paletti che segna il confine tra Campania e Molise fino alla base della piramide sommitale del Miletto (q. 1700 circa).
Il Monte Miletto dal Colle del Monaco
 
Per evitare il traverso sul ripido pendio verso Forca di Cane, si affronta direttamente la salita verso il Miletto.
La parte finale della salita verso la cima

La cima del Monte Miletto
Per la discesa si seguono fino a quota 1900m le tracce dell'andata e poi si punta il vallone che scende diretto al pianoro carsico di Campo dell'Arco.

Il tratto iniziale della discesa verso il Campo dell'Arco

L'Arco Naturale che da' il nome al pianoro carsico

Da qui si aggira verso NordEst la quota 1620 e ci si porta sulla cresta che chiude a Ovest il pianoro percorso all'andata alla base del Colle del Monaco. Si trova il percorso migliore per scendere direttamente verso il fondovalle dove si percorrono a ritroso le tracce dell'andata

La discesa verso il fondovalle
Sulla via del ritorno: il Lago del Matese
Il percorso effettuato
TUTTE LE FOTO

2 commenti:

  1. Che invernale e che paesaggi! Il Miletto mi ha stupito! Grazie come sempre per questo lavoro utilissimo che mi aiuta a comprendere meglio l'itinerario!

    RispondiElimina