23:23
0
TUTTE LE FOTO

Partenza dal Rifugio Angelo Sebastiani

Dal rifugio si percorre la strada verso la Sella di Leonessa; in corrispondenza del primo tornante a sinistra, si stacca sulla destra una sterrata con indicazioni del CAI. La sterrata sale alla cresta al di là della quale si apre la Valle Scura (Sella Pratorecchia).
Si continua sulla sterrata che scende nella valle e poco dopo, intorno ai 1800 metri di quota, si devia per prendere un sentiero verso sinistra (Nord).
Il sentiero segue a mezza costa il versante Est dello Jaccio Crudele fino ad arrivare alla Sella Jacci.

Roccioni dello Jaccio Crudele


In questo punto il sentiero si trasforma in una carrareccia; seguendola in salita verso il Buco del Merlo si passa alla base della palestra di roccia Enzo Diletti del CAI di Rieti

Palestra di roccia Enzo Diletti del CAI di Rieti
Continuando a salire, dopo alcuni tornanti si arriva al valico del Buco del Merlo.
La carrareccia prosegue verso Nord e traversa il versante Est del Monte i Porcini (Prato Gelato).
Si continua, sempre sulla carrareccia, aggirando una serie di rilievi minori, fino ad arrivare alla base del pendio finale del Monte di Cambio. Gli ultimi 150 metri di dislivello, sotto una bufera di vento e neve, portano alla madonnina e alla croce di vetta.

La vetta del Monte di Cambio



TUTTE LE FOTO

0 commenti:

Posta un commento